Con fatica, ma ripartiamo!

Si, abbiamo tanta voglia di ripartire, così come immaginiamo, la stessa voglia aleggia in tutti voi.

Partiamo dalle cose fatte.

Come sapete, dopo la scomparsa del compianto Italo Ranieri, ed in mancanza di soci non eletti, abbiamo provveduto ad individuare e a nominare un nuovo socio all’interno del nostro Comitato direttivo. Per la nomina, il presidente Pietro Commisso si è avvalso della facoltà concessa dallo statuto e, dopo attenta riflessione, ha individuato nel Prof. Vincenzo Frascà il socio che subentra.

Ringraziamo Enzo, per aver accettato l’incarico e, per averlo fatto, con tanto entusiasmo. Siamo certi che egli offrirà alla nostra associazione un grande contributo di idee e di partecipazione.

Andiamo alle cose da fare.

Da diversi mesi stiamo interloquendo con l’amministrazione comunale per il rinnovo della convenzione o per la stipula di una diversa forma di collaborazione. A questo proposito, va segnalato il fatto che, nonostante l’invito ad ottemperare, l’amministrazione comunale non ha ancora nominato i due rappresentanti consiglieri comunali che dovrebbero fare parte del nostro comitato direttivo. L’amministrazione comunale per bocca del sindaco, Vittorio Zito, vorrebbe evitare di nominare i due consiglieri prediligendo lasciare ai soli soci la presenza all’interno del direttivo. Aspettiamo di capire cosa succederà in autunno.

Sul fronte dei rapporti con le città gemellate:

abbiamo informato tutti che le attività 2020 sono state tutte cancellate a causa del coronavirus. Stiamo capendo come si può ricominciare a partire dalla riunione di lavoro che avrebbe dovuto tenersi alla fine di ottobre a Schotten (Germania). Si era pensato ad una riunione in teleconferenza, ma le difficoltà di tenere una riunione via skype sono rappresentate dal problema linguistico in quanto fare una teleconferenza con interlocutori che parlano 5 lingue diverse è compito molto arduo.

Quello che succederà per il coronavirus nel corso dell’autunno e dell’inverno che arriveranno sarà determinante anche per le sorti dei nostri rapporti “europei”.

Stiamo lavorando all’organizzazione di un possibile incontro/assemblea di tutti i soci. Vorremmo, nel rispetto delle norme sanitarie, poter ritrovarci tutti nella consueta festa di fine anno e non escludiamo che questo possa accadere.

Nel frattempo vi invitiamo a rimanere costantemente aggiornati sulle nostre attività attraverso i nostri consueti canali, che oltre al sito internet, sono i soliti facebook ed il gruppo Watshapp.

Il presidente Pietro COMMISSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.